Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Alla Tenuta Ippocrate una serata ai sapori d’estate

Tenuta Ippocrate, una serata ai sapori d’estate

La Tenuta Ippocrate di Montefredane, a pochi minuti da Avellino, venerdì 22 giugno ha salutato l’inizio dell’estate con il suggestivo evento “Flavors of the Summer”a cura di Angela Merolla in collaborazione con Alberto De Rogatis.

Sontuosa la location che, dalla collina, si affaccia su di un declivio coltivato con piante aromatiche, erbe officinali e alberi da frutta, con giardini allestiti con eleganza e misura e luci danzanti, che hanno contribuito a rendere l’atmosfera ancor più incantevole.

Sei gli chef campani che, con una portata ciascuno, hanno valorizzato quelle che sono la nostra terra, la nostra realtà, le nostre preziosità utilizzando prodotti di altissima qualità irpina.

Altrettante le modelle che hanno sfilato, indossando gli abiti del prestigioso Atelier Formeri ed accompagnando ogni singolo chef nella presentazione del proprio piatto.

Delicate e accattivanti le note del pianista e direttore d’orchestra Massimo Buonavita, che ha intrattenuto ed ammaliato la partecipazione territoriale presente, offrendo un eccellente complemento musicale ad una cena gustosa.

Un clima irrequieto, infine, che ha tuttavia permesso, con una parentesi di mitezza, lo svolgersi di una serata deliziosa, che ha catturato tutti i sensi, appagandoli, compiacendoli, deliziandoli.

Tenuta Ippocrate, inebrianti sapori estivi

Un aperitivo di benvenuto, a cura dell’Azienda distributrice di salumi e formaggi Jamonita del Dott. Gerardo Sabatino, ha dato l’avvio alla serata, con pecorino aromatizzato alla vinaccia, stagionato in grotta 16 mesi, formaggio affinato in grotta 12 mesi, formaggio di capra stagionato in grotta 4/6 mesi e formaggio di pecora stagionato in grotta 4 mesi, tutti di Bagnoli Irpino, a latte crudo non pastorizzato, e con pancetta, capicollo e soppressata di produzione artigianale

Ai tavoli, lo Chef Francesco Lama del Cucù di Aversa (CE) ha deliziato gli ospiti con il suo “Bacio di benvenuto” alla crema di formaggio irpino di capra, pomodori rossi semi-dried, gamberi scottati ed erba cipollina.

Lo Chef Ciro Campanile, dell’Hotel Elisabetta, Lettere (NA), ha presentato una Battuta di Fassona su patate alla vecchia maniera al profumo di dragoncello.

Il Consultant Chef Giuseppe Sorrentino ha, poi, proposto un Risottino mantecato al pomodoro giallo, burrata di bufala, carpaccio di vitellina, maggiorana e agrumi, polvere di nocciole irpine e germogli di basilico.

Una Spuma di scapece e cappellaccio di grano Risciola ripieno di ricotta e scamorza, con crema di caciocavallo podolico, polvere di menta, cips di zucchina, croccante di provolone dolce e paprica è stato il piatto dello Chef resident Virgilio Sensale della Tenuta Ippocrate.

Lo Chef Antonio Tecchia, Il San Cristoforo di Ercolano (NA) ha realizzato una Guancia di manzo a bassa temperatura, con birra, bietolina novella e melissa.

Lo Chef Carlo Starace de La Ginestra di Vico Equense (NA) ha concluso la serata con un Parfait agli agrumi e rosmarino, con brunoise di frutta e verdure, nuvola di lime e timo.

Sono stati proposti, come vini in abbinamento, lo Spumante Brut Metodo Charmat da uve Asprinio delle Cantine Vitematta, il Fiano di Avellino Docg della Tenuta Ippocrate-Primum, l’Irpinia Aglianico Doc della Tenuta Ippocrate-Convivium e il Brandy Avellino, acquavite da distillazione di vini e invecchiato oltre 5 anni in botti di rovere, della Scuola Enologica di Avellino.

Numerose le partnership coinvolte in questo evento, tra cui l’Agriturismo La Ginestra, di Vico Equense (NA); la Bio Macelleria di Pasquale Larducci, di Portici (Na); l’Azienda agricola biologica Sole di Cajani (olio extravergine di oliva biologico “Verbìo” monocultivar Carpellese) di Caggiano (SA); il Caseificio Fattorie Irpine Srl di Sirignano (AV); Perrella Service S.R.L. di San Valentino Torio (SA), Mr. Foody sas di Siricio R. & C. di Teverola (CE); il Gruppo Lo Conte,(leader di mercato nel segmento farine speciali, Comunità del Grano Risciola-Irpinia) di Frigento (AV); Solania Srl (azienda di produzione e trasformazione San Marzano Dop e altre varietà) di Nocera Inferiore  (SA); Jamonita  di Nocera Inferiore (SA); la Scuola Enologica Avellino dal 1879 dell’ Ist. Tecnico Agrario “F. De Sanctis” (AV); le Cantine Vitematta di Casal di Principe (CE); l’Atelier Formeri di Afragola (NA) e The Fashion Models Orefice di Casalnuovo (NA).

Serata piacevolissima grazie alla cucina gustosa, tesa a valorizzare le eccellenze di produzione territoriale ma proiettata al futuro, rendendo possibile l’espressione di quella creatività culinaria che non manca mai di sorprendere; servizio adeguato e professionale e alla location ricca di fascino.

Sicuramente da consigliare, Tenuta Ippocrate ha regalato ai suoi ospiti, anche stavolta, un’esperienza indimenticabile…ai sapori d’estate!