Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Un’anima che vibra di Loredana Frescura e Marco Tomatis, una scoperta inaspettata

Un’anima che vibra è il titolo dell’ultimo romanzo di Loredana Frescura e Marco Tomatis, pubblicato da Leggereditore, nelle librerie dal 30 marzo 2017.

Quando Domenica, detta Mimì, scopre di doversi trasferire dalla sua amata Roma, lontana dalle sue amiche, dal ragazzo che le piace (ma a cui non è mai interessato nulla di lei) per raggiungere un paesino sperduto in cui si sta spostando la fabbrica per cui lavorano sua madre e sua zia, non sa che quella potrebbe essere la cosa migliore che le sia mai capitata nella vita.

A Piandiperi sembra che ci sia ogni giorno qualcosa di nuovo da scoprire, persone da conoscere, luoghi da visitare con l’amata bicicletta, un lavoro per poter mettere da parte quei soldi che il padre, con un nuovo figlio in vista, spesso si scorda di mandare.

Soprattutto a Piandiperi c’è Gaetano, giovane ragazzo di origini siriane, con i suoi ideali e i suoi segreti, con la sua voglia di amore e giustizia, con cui costruire qualcosa che va al di là di un semplice amore adolescenziale.

Ma non è solo una storia d’amore quella narrata in Un’anima che vibra: come Domenica – che nel romanzo parla in prima persona –  specifica all’inizioquesta è prima di tutto la storia di sua madre e la sua.

Un romanzo giovane e fresco ma intenso, Un’anima che vibra va letto fino all’ultima pagina. Il romanzo di Loredana Frescura e Marco Tomatis

Eppure Mimì sa così poco di Caterina, non l’ha mai davvero considerata, al punto da attribuirle le colpe per il tradimento di suo padre a tutta la famiglia…

Questo fino a quando non trova un diario pieno di lettere scritte dalla madre ad un uomo e scopre un lato tutto nuovo di quella donna con cui ha passato tutta la vita.

È forse proprio questo il punto debole del romanzo, un mistero attorno al quale far girare praticamente tutta la storia, di cui però ogni lettore attento può cogliere la soluzione già dalle prime pagine, stupendosi di come Mimì non riesca a capirla.

Tuttavia questo non basta a far scendere la godibilità della storia, che pur essendo poco d’impatto rispetto a quello che dovrebbe essere l’argomento principale – il sottotitolo del libro è E se mia madre non fosse quella che sembra? – riesce ad inserire tantissimi temi e a svilupparli tutti.

Un’anima che vibra è una punta di diamante per il genere young adults, fresco e avvincente ma privo di quella superficialità e della tendenza all’erotico fine a se stesso che caratterizza solitamente questi libri.

Un romanzo sicuramente da consigliare a chiunque voglia compiere una lettura leggera ma che riesca a lasciare qualcosa una volta terminata.