Seguici e condividi:

Eroica Fenice

the rocky picture show remake

The Rocky Horror Picture Show: il remake

The Rocky Horror Picture Show”: il remake è realtà.

Il film arriverà sugli schermi televisivi nell’autunno 2016 con un cast rinnovato.

Ebbene sì, il regista e produttore Kenny Ortega (lo stesso di High School Musical, This Is It e Hocus Pocus) ha diretto la pellicola per l’americana FOX, con la co-produzione di Lou Adler e le sceneggiature e musiche originali del produttore e storico interprete di Riff Raff, Richard O’ Brien, uno dei protagonisti del musical originale.

Il “The Rocky Horror Picture Show” avrà un cast rinnovato

Laverne Cox, icona transgender, acclamatissima dal pubblico delle serie tv per il suo personaggio Sophie Burset in “Orange is the new black”, ricoprirà il ruolo di un’altra icona trans, il dottor Frank ‘N Further.

Ad accompagnarla ci sono Victoria Justice nel ruolo di Janet, Ryan McCartan come Brad, Renee Carney indosserà i panni del goffo Riff Raff (che già visto nel trailer, sembra ricordare molto quello storico di Richard O’Brien), Christina Milian nei panni della cameriera e sorella di Riff Raff Magenta, Annaleigh Ashford come Columbia, Staz Nair come petto-scolpito Rocky, il cantante pop Adam Lambert interpreta il ruolo del tossicodipendente rockettaro Eddie, Ben Vereen il dottor Scott e, rullo di tamburi, Tim Curry, il Frank ‘N Further unico e inimitabile, tornerà sullo schermo nei panni, questa volta, del criminologo. ed è, questa,  la prima apparizione dell’attore dopo essersi dovuto fermare a causa di un ictus nel 2012 che l’ha costretto alla sedia a rotelle.

Insomma, il cast è quello che esce fuori da una Young Hollywood che pesca e rigetta in mare ogni giorno pesciolini che vogliono diventare star, un gruppo di attori e cantanti che si distaccano molto da quello originale che potrebbe essere motivo di diffidenza nei confronti di questo remake. Ma al di là del cast, vista la portata dell’originale del ’75 che ancora oggi riscuote successo nelle sale cinematografiche di tutto il mondo e, negli ultimi anni, anche a teatro e visto il successo planetario che dura da 40 anni, sarà difficile superare la prova ma credo che, il pubblico del Rocky Horror che ama le differenze, elimina i preconcetti e accoglie le situazioni più assurde che sono gli elementi portanti e rivoluzionari di questo film sarà capace di apprezzare questa sfida che la FOX si è prefissata perché è difficile pensare di poter superare l’originale ma, oltre ad essere una trovata pubblicitaria molto palese, è sicuramente un omaggio a tutto il mondo del Rocky Horror Picture Show.

Laverne Cox, anche se non è Tim Curry, che con le sue linee spigolose e il trucco pesante ha conquistato il cuore del pubblico per un’interpretazione originale, fresca e, a quei tempi, rivoluzionaria (perché mai s’era visto un uomo interpretare il ruolo di un transgender pansessuale, alieno e scienziato), si rivelerà una sorpresa, molto probabilemte, piacevole e avrà trattato Frank ‘N Further con le pinze rendendogli omaggio con la sua bravura e versatilità.

“The Rocky Horror Picture Show” e i suoi 40 anni di successi

Quindi, in attesa dell’autunno, bisogna rivederlo o, per chi non l’ha visto, guardare per la prima volta questo bellissimo musical, provocatorio all’epoca e quanto mai attuale, voce dei disagiati, del diverso e dello strano, un’autentica opera d’arte che si incastra nella produzione cinematografica degli ultimi anni del ‘900.

Per guardare il trailer del remake del “The Rocky Horror Picture Show”: https://www.youtube.com/watch?v=outmDIi29Bo

Naomi Mangiapia