Seguici e condividi:

Eroica Fenice

musical evi

Musical al Politeama firmato ReBarbaro Cantante

La compagnia del ReBarbaro Cantante il 2 ed in replica il 3 dicembre porta in scena al teatro Politeama di Napoli lo spettacolo Magical Mistery Musical.

Come tributo ai baronetti di Liverpool ed ispirato al film musicale Across the Universe, il musical ha portato gli spettatori a vivere forti emozioni al fianco degli attori in scena con la direzione di Damiana Salier, che ha già lavorato con la compagnia per il progetto musicale Rocky Horror Show.

Ci troviamo negli anni della sanguinosa guerra in Vietnam, che produsse grande fermento politico. In quel periodo la popolazione  iniziò a convincersi che la guerra che sta mietendo vittime fu un’inutile carneficina.

Jude (Massimo Vaglio) decide di migrare da Liverpool per raggiungere gli States, grande meta da sempre perchè intesa come contenitore di sogni, speranze e soprattutto, per i giovani degli anni ’60, paese nel quale poter dare un senso alla propria vita. Qui conosce Max (Giovanni Porta), ragazzo intraprendente e per certi versi ribelle, con un profondo rigetto verso il destino che gli è stato predestinato dagli agi della propria famiglia. Jude e Max decidono di voltare assieme pagina lasciandosi alle spalle le tipiche realtà provinciali americane alla volta della Grande Mela, dove sperano di trovare forti emozioni e per sfuggire entrambi alla noia che li perseguita.

La strana coppia sarà raggiunta da Lucy (Valeria Rocco), sorella di Max. Vivranno ogni sorta di avventura arrivando a conoscere quanto è importante vivere.

Magical Mistery Musical che con le ambientazioni che partono da Liverpool , dirigendosi poi verso l’ambiente dei college americani, arrivando in una New York ormai dimenticata, grazie ad una scena fatta di proiezioni digitali e attrezzi, che solo riportano alla mente gli oggetti di uso comune, non poteva trascurare l’aspetto della guerra.

ReBarbaro Cantante fa scatenere tutti con Magical Mistery Musical

Mai come in questo periodo storico nel quale le ragioni geopolitiche ormai note stanno innescando moti senza controllo e conflitti insulsi, uno spettacolo come Magical Mistery Musical riesce a farci rapportare con i valori della vita. Toccanti e senza tempo le immagini riproposte del Vietnam con i suoi Charlie, degli interventi di Kennedy, del  napalm che brucia e che solo al fronte dà buon odore al mattino.

Il musical è interamente musicato in live da Andrea Chianese (batteria), Antonio Corduas (basso), Francesco Frullo (chitarre), Fabio Moscatello (chitarre) e Roberto Porzio (tastiere), “con i brani di Paul, John, George e quell’altro”.

Magical Mistery Musical si fa applaudire grazie alle capacità che vanno ben oltre le passioni amatoriali degli attori, che con le coreografie elaborate dalla coreografa Eleonora Foà e con la direzione artistica e corale affidata a Federica Mottola, hanno ben reinterpretato lo spirito di quel periodo degli USA da non dimenticare.